Favorite films

Recent activity

All

Recent reviews

More
  • Tenet

    Tenet

    ★★★

    Passati diversi mesi dall'uscita nelle sale - che ho volontariamente disertato - e sgonfiatasi un po' la bolla di commenti e polemiche varie intorno al film più chiacchierato del 2020, ho deciso di sedermi e compiere questo "sforzo", perché di sforzo avevo sentito parlare esperti ed amici.

    Parliamoci chiaro, Tenet è un film imperfetto, che presenta difetti sotto molteplici punti di vista: tecnici, narrativi e strutturali su tutti.
    A mio avviso, Nolan ha esagerato, è andato oltre la soglia dell'accettabile,…

  • Winter Light

    Winter Light

    ★★★★

    «Dio, perché mi hai abbandonato?»

    Con Luci d'Inverno, capitolo centrale della "Trilogia del Silenzio di Dio", Bergman porta in scena la storia di un Pastore di un paese rurale (Tomas Ericsson), che durante una celebrazione domenicale capisce di aver perso la fede in Dio ed esser stato abbandonato dalla sua parola. Intorno a lui, nella chiesa, compaiono solo pochi fedeli, mentre all'esterno c'è solo silenzio, desolazione e una leggera coperta di neve. In questo scenario, il Pastore interpretato dal fedelissimo…

Popular reviews

More
  • Through a Glass Darkly

    Through a Glass Darkly

    ★★★★

    «Già da tempo l’idea di Dio aveva cominciato a incrinarsi in me, rimanendo per lo più come decorazione».

    Iniziare un discorso su una qualsiasi Opera di Ingmar Bergman è davvero difficile data la portata dell'Autore e gli innumerevoli elementi che connotano i suoi Film. Sto pian piano innamorandomi di Bergman, e dopo aver ammirato e amato due dei suoi più grandi capolavori, ho deciso di iniziare a scendere qualche gradino più in profondità, partendo da qui, "Come in uno Specchio"…

  • Million Dollar Baby

    Million Dollar Baby

    ★★★★

    Uno dei migliori Film diretti e interpretati da Clint Eastwood. Non mi sbilancio più di tanto perché al mio appello ne mancano ancora diversi, ma qui siamo ad alti livelli. Film di grande impatto emotivo, forte, struggente, che colpisce come un gancio al volto lo spettatore. Eastwood parla di vita, morte e rapporti umani, parla di fede, sport, e di sogni realizzati e infranti. Pellicola davvero potentissima.