The Great War

The Great War

è un film sulla prima guerra mondiale il cui tema centrale è il razzismo, e già solo per questo sarebbe da prendere a pernacchie, ma il peggio è che è pure scritto da fare pietà, con dialoghi marci e stereotipi tipo la donna forte e indipendente che non ha bisogno dei porci maschilisti e il capitano bianco che dice "negro" ogni due parole perchè lo spettatore lo deve capire bene che quello è razzista.
poi, altri clichè di guerra tipo il tizio che dice "glielo dirai tu stesso quando tornerai!", "con tutto il dovuto rispetto" ecc.
banalità assortite e menate tragicomiche recitate male. il tema del razzismo è trattato in modo così ridicolo e superficiale che a un certo punto sembra di vedere una pubblicità dei ringo.
la delirante battaglia finale, poi, girata e costruita da gente che dovrebbe andare a fare un picnic su un campo minato. però almeno mi ha fatto ridere.
un vero e proprio cumulo di fango e merda.