Favorite films

Recent activity

All

Pinned reviews

More
  • Umberto D.

    Umberto D.

    ★★★★★

    Oggi ho scoperto il mio primo capello bianco. Un'ottima occasione per vedere finalmente questo film.

  • Heimat

    Heimat

    ★★★★★

    Primo episodio visto il 27 dicembre 2020, ultimo episodio visto il 21 febbraio 2021.

    Opera magniloquente, molto più di una serie televisiva, molto più di un film in 11 episodi. Capolavoro assoluto a ogni livello: narrativo, formale, estetico. Non è un caso che per ogni saga familiare che si intrecci con un periodo storico di una nazione si faccia riferimento a Heimat. Questo tedesco, però, è qualcosa che va oltre. C'è la Storia, quella con la s maiuscola, e ci…

Recent reviews

More
  • Stroszek

    Stroszek

    ★★★½

    Der amerikanische traum ist scheiße

  • La cosa

    La cosa

    ★★★

    Questo sentimento popolare
    Nasce da meccaniche divine
    Un rapimento mistico e sensuale
    Mi imprigiona a te.
    Dovrei cambiare l'oggetto dei miei desideri
    Non accontentarmi di piccole gioie quotidiane
    Fare come un eremita
    Che rinuncia a sé.

    <3

    Mi piacerebbe riunire oggi tutte le persone che parlano in questo documentario e condividere con loro gli ultimi 30 anni di merda della sinistra italiana

Popular reviews

More
  • Vertigo

    Vertigo

    ★★★★★

    Al cinema Nuovo Sacher, Nanni Moretti introduce il direttore della Cineteca di Bologna che comincia a parlare del film. Dopo un paio di minuti si interrompe scrupolosamente, chiedendo chi non l'avesse mai visto. Allungo lo sguardo, mi giro intorno e vedo una timida decina di mani alzate. Seguono qualche risatina, un sommesso "buu" di disapprovazione e il solito simpaticone che urla «Al rogo! al rogo!». Un tizio dietro di me non è chiaramente d'accordo e termina l'imbarazzante momento di scherno…

  • The Post

    The Post

    ★★★★

    A me stanno sul cazzo i film americani dove gli americani incensano gli americani sul senso di essere americani. Tranne quelli di Spielberg. Quest'uomo riesce a conciliare perfettamente denuncia (quando c'è) e intrattenimento come nessun altro. Riesce ad assorbire la mente di chi guarda all'interno della vicenda e a far provare tutta la gamma delle emozioni possibili. Ultimamente non capita sempre, ma con The Post ha colto nel segno ed ha lambito il mio cuore grazie a una robustissima scrittura…