• Contempt

    Contempt

    uno dei film più dolorosi che abbia mai visto. le musiche di Delerue sono lancinanti, solo a ripensarci mi vengono le lacrime agli occhi.
    avevo visto questo film molti anni fa, ero ancora piccola, non abbastanza consapevole di quanto potesse far male l'incomunicabilità. ora, a distanza di anni, lo so e rivedendolo mi si è spezzato il cuore.

    è decisamente uno dei miei film preferiti (cazzo Godard, anche se sei una persona di merda, non riesco a resistere al fascino del tuo cinema)

  • Shadows

    Shadows

    porca troia, Cassavetes, cosa mi fai, cosa mi fai ogni santissima volta

  • A Personal Journey with Martin Scorsese Through American Movies

    A Personal Journey with Martin Scorsese Through American Movies

    ora che ho scoperto che Scorsese voleva essere prete prima di fare cinema, posso affermare tranquillamente "Martin Scorsese santo patrono del cinema"

  • I Confess

    I Confess

    another hot priest story

  • I'm Thinking of Ending Things

    I'm Thinking of Ending Things

    ma che due coglioni. not my kind of cinema, sorry

    anzi no, niente scuse, è solo un'accozzaglia di robe pseudo-filosofiche girata male. due ore e un quarto di gente chiusa in una serie di luoghi al buio che parla e parla e parla di cose che non vogliono dire niente. il tutto mostrato con una fotografia che sembra un filtro di instagram + grana finta perché lo stile "pellicola" fa figo.

  • Angel Face

    Angel Face

    è dal momento in cui la ragazza segue Mitchum sull'ambulanza (inizio film) che diventa chiaro che lei avrebbe rovinato la vita a tutti. ed è con questa consapevolezza che ho guardato il film, con diffidenza per qualsiasi suo gesto e parola. il crescente senso di incubo (che solo a noi spettatori è dato vedere) su cui poggia il film è ben costruito, anche se ho trovato un po' troppo diluita la parte iniziale.
    comunque w preminger e soprattutto, w il noir!

  • A Chinese Ghost Story , A Chinese Fairy Tale

    A Chinese Ghost Story , A Chinese Fairy Tale

    ho iniziato a vedere questo film su YouTube pensando che fosse la versione originale, per tutto il tempo mi sono chiesta se stessi guardando il film giusto e solo alla fine ho scoperto che non era così. sono scema? forse.
    comunque è significativo come gli effetti speciali (e le coreografie/inquadrature a questi annesse) realizzati nell'era del digitale facciano più cagare rispetto agli effetti di un film dell'87 (forse è per questo che non riuscivo a capire che cazzo di versione stessi guardando).
    a parte questo, l'originale è talmente bello, che ogni tentativo di remake sarebbe un sacrilegio, soprattutto se fatto in questo modo. un film imbarazzante.

  • Molecules

    Molecules

    un film intimo e personale. a tratti un po' forzato (probabilmente un effetto della pandemia e della conseguente impossibilità di girare in totale libertà), ma allo stesso tempo si percepisce l'urgenza di raccontare e di raccontarsi e quindi le tirature passano in secondo piano. è un film profondamente umano, un'umanità che non incontravo da moltissimo tempo nel cinema. inutile dire che ho pianto dall'inizio alla fine

  • A Chinese Ghost Story

    A Chinese Ghost Story

    un pot-pourri di cose tipicamente anni 80 (come piace a me), ma le cose sono di gusto orientale, mescolate tra loro con estrema eleganza. in poche parole, l'ho adorato (così come ho adorato Leslie Cheung)

  • Pickpocket

    Pickpocket

    mai visto un film più puro

  • Plan 9 from Outer Space

    Plan 9 from Outer Space

    talmente brutto che non si può non amarlo

  • Tetsuo: The Iron Man

    Tetsuo: The Iron Man

    wow cosa cazzo ho appena visto