Matteo Alfredo Buttu

Matteo Alfredo Buttu

Pro

I came here to chew bubblegum and watch movies, but I'm all out of bubblegum.

Favorite films

  • The Killer
  • The Good, the Bad and the Ugly
  • The Evil Dead
  • Escape from New York

Recent activity

All
  • Old

    ★★½

  • All Watched Over by Machines of Loving Grace

    ★★★★

  • Kingdom: Ashin of the North

    ★★★½

  • Caveat

    ★★★

Recent reviews

More
  • Old

    Old

    La premessa alla Twilight Zone è intrigante e tutto sommato il film ha i suoi momenti, soprattutto nella prima metà. Quello però che Shyamalan cerca di fare con la macchina da presa, con la recitazione fuori tono, coi dialoghi, non ha nessuna attinenza o giustificazione con il contesto, se non con la volontà di creare uno straniamento che risulta, in ultima istanza, fine a se stesso. Purtroppo infatti, tutto l'armamentario stilistico, le stranezze di trama e recitazione, si sgonfiano sotto…

  • All Watched Over by Machines of Loving Grace

    All Watched Over by Machines of Loving Grace

    ★★★★

    Cyberspace is a black hole.
    It absorbs energy and personality and then re-presents it as an emotional spectacle. - humdog

    Curtis ha l'incredibile capacità di raccontare le vicende più disparate nel tempo e nello spazio, riuscendo a dare al magma di informazioni una forma e una coerenza che, quando meno te lo aspetti, ti colpisce in piena faccia con la potenza di un treno merci in corsa.

Popular reviews

More
  • A Classic Horror Story

    A Classic Horror Story

    Girato molto bene e recitato in maniera
    sorprendentemente decente, A Classic Horror Story cade purtroppo in un citazionismo stucchevole e fuori tempo massimo. Sebbene ne cerchi una giustificazione nel twist, trova nel terribile terzo atto il colpo di grazia che lo fa irrimediabilmente accartocciare in un didascalismo frusto e in soluzioni discutibili. Esempio lampante quella che probabilmente in sede di scrittura era ritenuta una sagace furberia, Il monologo relativo al pubblico italiano messo in bocca al villain, che riesce a…

  • SanPa: Sins of the Savior

    SanPa: Sins of the Savior

    ★★★★

    Storia pazzesca e monumento imperituro all'idiozia di Red Ronnie.
    Mi sarebbe piaciuto si approfondisse maggiormente la fascinazione di Muccioli per l'esoterismo e si raccontasse meglio del Cenacolo ma probabilmente, non essendoci testimonianze dirette, si sarebbe minata la solidità del racconto.